Assessment

Valutazione neuropsicologica dei disturbi cognitivi e comportamentali (nel movimento, nel linguaggio, nella memoria, nella percezione, negli apprendimenti, nell’affettività), conseguenti a lesioni cerebrali congenite (es. PARALISI CEREBRALI INFANTILI) e acquisite (es. TRAUMI CRANICI), a patologie neurologiche (es. SCLEROSI MULTIPLA, DEMENZA, ICTUS, ISCHEMIE, NEOPLASIE, MORBO DI PARKINSON, EPILESSIA).
Valutazione dei DSA (DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO SCOLASTICO), in particolare della DISLESSIA EVOLUTIVA, della DISGRAFIA, della DISCALCULIA.
Particolare attenzione, nel settore dell’apprendimento scolastico, è data alla PREVENZIONE, attraverso screening ed esame individuale sui PREREQUISITI DELL’APPRENDIMENTO (Prove PRCR-II e Questionario IPDA).
VALUTAZIONE DI BASE:     
  •       la BVN 5-11 Batteria di Valutazione Neuropsicologica per l’età evolutiva (5 – 11 anni);                    
  •       la BVN 12-18 Batteria di Valutazione Neuropsicologica per l’adolescenza (12 – 18 anni);                
  •       l’ENB Esame Neuropsicologico Breve per adulti e anziani in assenza di deterioramento cognitivo.
Valutazione del DETERIORAMENTO COGNITIVO nell’anziano viene effettuata con i classici strumenti:                                                                                                                                           
  • Mini Mental State Examination (MMSE);
  •  Milan Overal Dementia Assessment (MODA).
        L’esame neuropsicologico di base viene completato con PROVE DI APPROFONDIMENTO SPECIFICHE per quelle funzioni risultate allo screening deficitarie e che necessitano quindi di una valutazione quantitativa e qualitativa a parte (es. ESAME NEUROPSICOLOGICO PER L’AFASIA, esame dell’ATTENZIONE, esame della MEMORIA, esame delle ABILITA’ VISUO-SPAZIALI, ecc.).
        Viene rilasciata relazione scritta.