Internet addiction: una ricerca sperimentale

ABSTRACT
Il presente lavoro studia la dipendenza da Internet o Internet in un campione di adolescenti italiani. Dopo avere fornito un nuovo contributo alla validazione del questionario UADI-2 Questionario per l’Uso, l’Abuso e Dipendenza da Internet [Baiocco et al, 2005] e nuovi dati normativi,  ha studiato la fenomenologia del disturbo IAD nelle sue determinanti interne (dissociazione, impatto sulla vita reale, sintomi di dipendenza e identità/sessualità), ed esterne indicate in letteratura con l’Alessitimia, l’Impulsività e i Deficit di metacognizione, allo scopo di fornirne profili adeguati. Lo studio ha evidenziato alcuni costrutti di assoluto rilievo clinico. Innanzitutto l’età d’insorgenza del disturbo, che la Young situa al di sopra dei 15 anni, è situabile già ai 12-13 anni, cosa nuova nel panorama della letteratura. In secondo luogo non esiste un profilo unico di IAD, ma almeno quattro profili distinti, secondo l’associazione specifica con tratti personologici tipici dell’Alessitimia, dell’Impulsività e della Metacognizione, secondo una visione multifattoriale. In ultimo occorre ribadire l’utilità di testare con gli appositi strumenti diagnostici I comportamenti nelle specifiche aree delle emozioni, del controllo degli impulsi e della metacognizione, ai fini di una diagnosi clinica più appropriata…51_Articolo_Dipendenza_2017_nst